Elenco dei documenti da esporre nei pubblici esercizi

Elenco dei documenti da esporre nei pubblici esercizi
Ai sensi delle vigenti normative sono numerosi i cartelli, autorizzazioni, documenti e segnali che devono essere esposti al pubblico nei locali, in modo ben visibile.

Affiancamento aperture ristoranti
Ecco i principali documenti da esporre nei pubblici esercizi:
• Autorizzazione Amministrativa (SCIA) rilasciata dal comune ove ha sede l’esercizio (che comprende anche l’Autorizzazione sanitaria o Nuova Registrazione Alimentare, gli scarichi delle acque, le emissioni in atmosfera, dichiarazione del rumore, sorvegliabilità dei locali, requisiti morali e professionali)
• Autorizzazione sanitaria rilasciata dall’Ausl
• Cartello indicante gli orari (di apertura e chiusura, il giorno o i giorni di chiusura settimanale), ben visibile dall’esterno dell’esercizio
• Listino dei Prezzi praticato, indicante il costo delle consumazioni e i servizi offerti, comprese le maggiorazioni; il listino delle attività di ristorazione deve essere visibile anche all’esterno del locale
• Cartello Divieto di Fumo
• Estratto Testo Unico di Pubblica Sicurezza (TULPS)
• Licenza U.T.I.F. per la vendita di liquori o di prodotti contenenti alcol (non ha scadenza)
• Tabelle alcolemiche
• Cartelli indicanti gli ingredienti e possibili allergeni
• Denuncia per giochi leciti (gioco delle carte, biliardo, calcetto, ping-pong, ecc.) fatta in SCIA, e rilasciata dal Comune
• Tabella dei giochi proibiti, rilasciata dal Comune
• Cartello divieto somministrazione e vendita alcool ai minori di anni 18, la somministrazione di bevande alcoliche: obbligatorio il documento che certifica la tipologia di bevande somministrate, nonché il divieto di vendita ai minori. Dal 2010 ogni attività che somministra alcolici, aperta dopo le ore 24, deve  obbligatoriamente  installare un apparecchio per la rilevazione del tasso alcolemico, esporre all’ingresso e all’uscita le tabelle alcolometriche ed un cartello in cui si specifica che è vietata la vendita dalle ore 3 alle ore 6 del mattino
• Licenza o patentino dei Monopoli di stato per la vendita di tabacchi (rilasciata dai Monopoli di Stato)
• Autorizzazione ministeriale per detenere eventuali giochi elettronici (nulla-osta, messa in esercizio) su ogni slot machine
• Ordinanza comunale divieto vendita bevande in bottiglia (da verificare presso ogni comune se c’è tale obbligo)
• Per i titolari di Pubblici esercizi ove si svolgono, con qualsiasi modalità e in qualsiasi orario,spettacoli o altre forme di intrattenimento, congiuntamente all’attività di vendita e di somministrazione, vige l’obbligo di esporre un cartello posto all’entrata/uscita e all’interno del locale con riportate le apposite tabelle. Inoltre si ricorda che in capo ai gestori l’obbligo di dotarsi e di mettere a disposizione del pubblico, all’uscita del locale, apposite apparecchiature per la misurazione del test alcolico
• Autorizzazione comunale per trattenimenti, anche danzanti, nel locale e relativi pagamenti SIAE
• Cartello indicante la videosorveglianza, in caso di uso di sistemi di videosorveglianza
• In caso di utilizzo di “acqua trattata”, indicazione sul contenitore, sul menù o sul listino, del tipo di acqua servita (“acqua potabile trattata” oppure “acqua potabile trattata e gassata”)

 

DOCUMENTI OBBLIGATORI IN MATERIA IGIENICO SANITARIA
DA ESIBIRE IN CASO DI ISPEZIONI:
– Piano di Autocontrollo Igienico Sanitario (Sistema HACCP)
– Certificazione formazione dei dipendenti in materia igienico sanitaria (ex libretto igienico sanitario, ex attestato di idoneità sanitaria)
– Nomina Responsabile HACCP ed attestato del relativo corso

 

DOCUMENTI OBBLIGATORI IN MATERIA DI SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO DA ESIBIRE IN CASO DI ISPEZIONI:
– Documento di Valutazione dei Rischi
– Nomina scritta del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione e attestato del relativo corso
– Nomina scritta Addetto Prevenzione Incendi e attestato del relativo corso
– Nomina scritta Addetto Primo Soccorso ed attestato del relativo corso e aggiornamenti
– Attestato corsi di formazione dei dipendenti in materia di sicurezza obbligatori dal dicembre 2011
– Comunicazione ai dipendenti del diritto di elezione di un Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza
– In caso di elezione del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza attestato corso di formazione
– Verifica quinquennale dell’impianto elettrico

 

Consulente chef di cucina Alexander De Nigris

Consulente chef di cucina Alexander De Nigris

 

 

 

 

 

 

cellulare Alexander De Nigris

 

 

contattami