La Classificazione degli Alimenti

 

la piramide alimentare

 

LA CLASSIFICAZIONE DEGLI ALIMENTI:

L’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN) in collaborazione con la Società Italiana di Nutrizione Umana (SINU) hanno elaborato una classificazione degli alimenti divisa in sette gruppi.
Ogni gruppo è costituito da alimenti che forniscono un determinato apporto di sostanze nutritive all’organismo. La classificazione degli alimenti in sette gruppi, adottata nel nostro Paese, risulta più ampia rispetto ai cinque gruppi della Piramide alimentare. È considerato gruppo assestante quello dei legumi, dividendo in due il gruppo della frutta e degli ortaggi, a seconda della fonte di vitamina A o C ciò significa che gli alimenti compresi in questi gruppi presentano un rilievo nutrizionale ben preciso, distinto e importante.

GRUPPO I
CARNE PESCE UOVA
Questi alimenti forniscono l’indispensabile apporto di proteine di elevato valore biologico in quanto sono alimenti ricchi ed equilibrati in amminoacidi essenziali. La funzione plastica è utile per la ricostruzione dei tessuti dell’organismo ed in particolare per lo sviluppo delle masse muscolari. Alcuni alimenti sono ricchi di ferro e vitamine del gruppo B (niacina, tiamina, riboflavina e vitamina B12
Attenzione a quei prodotti che contengono lipidi saturi e colesterolo (frattaglie, insaccati, tuorlo d’uovo, ecc.)
Limitare pertanto il consumo delle carni grasse e degli insaccati. Si possono consumare massimo 3-4 uova alla settimana.

GRUPPO II
LATTE E DERIVATI
Il latte e i suoi derivati forniscono proteine di elevato valore biologico e costituiscono una fonte preziosa di calcio e fosforo che sono tra loro in rapporto ottimale per l’organismo. Portare attenzione all’apporto lipidico di tipo saturo. Per un soggetto adulto è preferibile il consumo di latte parzialmente scremato, è una moderazione del consumo dei derivati meno grassi.

GRUPPO III
CEREALI E DERIVATI – TUBERI
Pane, riso, pasta come pure gli altri prodotti di questo gruppo, costituiscono la fonte principale di energia per l’ organismo di un essere umano. Questi alimenti apportano una elevata quantità di amido importante per una alimentazione equilibrata e per soddisfare le esigenze caloriche e plastiche del corpo umano. Le proteine di questo gruppo sono di basso valore biologico ma possono ben essere integrate con quelle di altri alimenti, come i legumi. I prodotti integrali sono più ricchi di fibra.

GRUPPO IV
LEGUMI
Fagioli, lenticchie, fave, piselli, ceci, soia, cicerchia, ecc. forniscono proteine di discreto valore biologico, amido, alcune vitamine del gruppo B, sali minerali, e fibra alimentare. I prodotti di questo gruppo sono importanti perché se associati ai cereali e derivati garantiscono un equilibrato apporto proteico.

GRUPPO V
GRASSI E OLI DA CONDIMENTO
In questo gruppo troviamo i lipidi che rappresentano una fonte molto elevata di calorie. Sono da preferire gli oli vegetali ai grassi animali in quanto i primi contengono per lo più acidi grassi insaturi (ricchi di AGE), mentre i secondi sono ricchi di acidi grassi saturi e di colesterolo. Sono indispensabili per l’utilizzazione di alcune vitamine liposolubili (A, D, E, K) e conferiscono, sotto forma di condimento, maggiore appetibilità ai cibi. Preferire per il condimento a crudo l’olio extravergine d’oliva di buona qualità.

GRUPPO VI
ORTAGGI E FRUTTA FONTI DI VITAMINA A
Carote, albicocche, caki, melone giallo, zucca gialla, peperoni gialli e verdi, spinaci, bieta, foglie di broccoletti di rapa, cicoria, broccoli, invidia, lattuga, ecc. sono solitariamente ortaggi e frutta di colore giallo, arancione e verde, assicurano in larga misura caroteni (provitamina A), alcune vitamine idrosolubili, Sali minerali, fibra e acqua. Interessante la quantità di glucidi semplici apportati dalla frutta. La loro ricchezza in cellulosa favorisce movimenti peristaltici ed il transito intestinale. Il consumo di questi alimenti deve essere giornaliero, rispettando la stagionalità dei prodotti.

GRUPPO VII
ORTAGGI E FRUTTA FONTI DI VITAMINA C
Arance, limoni, mandarini, pompelmi, kiwi, ananas, fragole, pomodori, broccoli, cavolfiore, cavolo, cavolo cappuccio bianco e rosso, lattuga da taglio, ecc. sono ortaggi prevalentemente a gemma e frutta acidula, assicurano un rilevante apporto di vitamina C e di altre vitamine, sali minerali, fibra e acqua. Come per il gruppo VI è interessante la quantità di glucidi semplici apportata dalla frutta. La loro ricchezza in cellulosa favorisce movimenti peristaltici ed il transito intestinale. Anche per questi alimenti è consigliato un consumo giornaliero, preferendo sempre un prodotto di stagione.

 

Consulenze e corsi di formazione per il settore food & beverage

per maggiori informazioni

Food Coach De Nigris telefono +39 3481075965