Oltre al conto, la Family Bag

family-bag-conai

Arriva un’interessante l’iniziativa del Ministero dell’Ambiente in collaborazione con Unioncamere Veneto e Conai: la Family Bag, presentata a Padova e già pronta a debuttare in un centinaio di ristoranti.

Cos’è? Una semplice evoluzione della ormai nota doggy bag, ma che segna un passaggio culturale destinato a non passare inosservato, soprattutto in questo particolare periodo dell’anno. Un’indagine dell’Osservatorio nazionale sugli sprechi Waste Watcher ha dato interessanti risultati: il 44% degli intervistati interpreta il Natale in chiave di sobrietà, l’86% chiede di non sprecare cibo nei ristoranti e si dichiara disponibile a portare a casa gli avanzi del pasto, solo un piccolo 16% non lo farebbe per vergogna (9%) o perchè non interessato (7%).

La proposta della Family Bag punta proprio a questo: minimizzare gli sprechi riciclando gli imballaggi, inoltre i contenitori sono realizzati in alluminio, legno, carta, acciaio e plastica, con design accattivanti, delle eco borsette insomma.

Non sprecare non è solo un comportamento virtuoso, ma un nuovo stile di vita, che abbatterà quel sottile muro di imbarazzo, nella speranza che sempre più persone al ristorante oltre al conto richiedano la Family Bag, un gesto che insegnerà anche ai più piccoli ad essere più consapevoli e ad avere più buon senso.

Il Natale è da sempre periodo di sprechi in aumento, tra pranzi, cene, e sfizi vari, quindi perchè non iniziare proprio da questo Natale a guardare il cibo con un’ottica nuova, quella di ridurre gli sprechi.

Un piccolo dono consapevole da parte di un ristorante attento ai consumi quest’anno sarà proprio la Christmas Bag, e siamo sicuri che gli italiani gradiranno il gesto.

Per ogni necessità organizzativa chiamatemi e vi saprò consigliare le soluzioni migliori: Alexander De Nigris 3481075965

contattami